Volley femminile, serie A1 2019, 15ma giornata. Egonu dice 44 ma non basta a Novara: Scandicci vince il big match e avvicina la vetta

  

Mia Immagine

Richiedi informazioni per finanziamenti e agevolazioni

Mia Immagine

 

Scandicci corsara nello scontro al vertice della quindicesima giornata in serie A1 femminile. La Savino del Bene infligge la terza sconfitta nelle ultime quattro partite giocate alla capolista Novara che resta comunque in testa alla classifica. Match spettacolare ed emozionante che conferma le difficoltà della formazione piemontese in questa fase della stagione e una certa involuzione nel gioco e, allo stesso tempo, la crescita della squadra di Parisi che sta trovando grande continuità di rendimento, confermando di poter dire la sua anche nella corsa al primo posto finale della regular season. Non bastano a Novara i 44 (!!!) punti di Paola Egonu perchè dall’altra parte c’è una squadra vera che risponde con i 37 punti di Haak e si prende il successo con il punteggio di 3-2 (21-25, 25-20, 25-22, 21-25, 15-12), portandosi ad una sola lunghezza dalla vetta della graduatoria.

La Zanetti Bergamo concede il bis nel secondo derby lombardo consecutivo battendo al tie break la Pomì Casalmaggiore che incassa la terza sconfitta a fila ma limita i danni dopo aver rischiato il crollo nei primi due parziali. La squadra di casa si è imposta 3-2 (25-20, 25-22, 21-25, 17-25, 15-9) e continua a stazionare all’ottavo posto.

Prosegue la risalita de Il Bisonte Firenze che sfrutta al meglio il turno casalingo e riporta sulla terra la Banca Valsabbina Millenium Brescia, reduce dal trionfo inatteso con Novara. La squadra toscana si impone con un 3-0 (25-23, 25-20, 27-25) piuttosto sofferto e fa un passo avanti importante verso la conquista di un posto nei play-off.

Il derby piemontese va, come da pronostico, alla Bosca San Bernardo Cuneo che fatica più del previsto a piegare un combattivo Reale Mutua Fenera Chieri, che torna ad allontanarsi pericolosamente dalla zona salvezza. La squadra di casa si impone 3-1 (25-22, 22-25, 25-15, 25-20), si allontana forse definitivamente dalle sabbie mobili della bassa classifica e guarda con fiducia alla lotta per un posto nei play-off.

Nello spareggio salvezza di Filottrano la Lardini (approfittando anche della sconfitta di Chieri) fa un passo avanti importante verso la permanenza nella massima serie superando con un secco 3-0 (25-23, 25-20, 25-21) il Club Italia Crai che resta ancora a secco di vittorie. Vasilantonaki top scorer del match con 19 punti all’attivo. Le marchigiane ora sono a +6 dalla zona retrocessione. Domani in campo per una sfida molto importante in chiave quarto posto la Saugella Monza, reduce da cinque successi a fila e l’Unet E-Work Busto Arsizio che arriva da quattro sconfitte consecutive.





Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

 

Mia Immagine

Richiedi informazioni per finanziamenti e agevolazioni

Mia Immagine

   
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: