Virtus RiverPonte sbanca anche Cortemaggiore (72-77)

  

Mia Immagine

Richiedi informazioni per finanziamenti e agevolazioni

Mia Immagine

 

BASKET PROMOZIONE. LA VIRTUS RIVERPONTE SBANCA, DOPO UN TEMPO SUPPLEMENTARE, ANCHE CORTEMAGGIORE E PROSEGUE LA MARCIA STREPITOSA AI VERTICI DEL CAMPIONATO.

IRATENAX CORTEMAGGIORE  –  VIRTUS RIVERPONTE  72/77 (13/22, 29/39, 51/55, 65/65, DTS 72/75)
VIRTUS: COTTINI 22, GREGORI 11,  BRICCHI 10, BACIGALUPI 16, VILLANI T., MERLI 5,  MASSARI, BERNINI,4 MARKOVIC 9, MAGGI, PARABOSCHI, PONZI.  ALLENATORE LUCEV

Virtus corsara sul difficilissimo campo di Cortemaggiore che ha bisogno di punti per uscire dalle parti basse della classifica che, visto il roster a disposizione, non gli competono assolutamente.

Partita assolutamente vietata ai deboli di cuore con continui capovolgimenti di fronte e con tantissimo agonismo che ha prodotto anche diversi falli tecnici e antisportivi fischiati dalla copia arbitrale.

Le due compagini si sono affrontate a viso aperto e la gara è sempre stata avvincente e spigolosa. Partono fortissimo i ragazzi di Ponte guidati da uno scatenato “Baci” che realizza 11 punti nel primo parziale tra cui 3 bombe consecutive a cui Betti e i compagni faticano a rispondere tanto che il  1° quarto si chiude con il parziale di 13 a 22 a favore degli ospiti.

Nel secondo periodo la partita sale ancora più d’intensità,  l’attenta difesa e il pressing dell’asse Gregori, Cottini, Massari e Bricchi e i rimbalzi di Ponzi permette agli ospiti di recuperare tanti palloni e costruire un break importante  che consente alla Virtus di andare al riposo lungo a avanti di 10 punti sul punteggio di 29 a 39.

Al ritorno in campo, Betti, Avanzi e Gelmini non ci stanno e grazie ad un ottimo lavoro di squadra, dove gli esterni segnano da tutte le posizioni, Cortemaggiore riesce ad ridurre il gap chiudendo il terzo quarto  51 a 55.

Nell’ultimo periodo la Virtus ha praticamente giocato senza i lunghi e la fisicità di Gelmini e Ceci hanno permesso ai Magiostrini di portarsi avanti a 2 minuti dalla fine sul punteggio di 63 a 61. Grazie ad un mai domo Cottini e all’abile regia di Bricchi il parziale si chiude sul punteggio di 65 a 65 e la palla della possibile vittoria viene sprecata dai padroni di casa.

Come nella passata stagione serve un tempo supplementare, dove succede di tutto, prima di decretare la Vittoria della Virtus.

Si parte con un canestro in penetrazione di Villani per Corte a cui risponde prontamente la Virtus. Solo nell’ultimo minuto grazie alla prodezza mista a follia di “superpippo” Merli, che fa un canestro rocambolesco subendo anche il fallo trasformando poi il tiro libero concesso che la Virtus crea il solco che gli permette di portare a casa 2 punti preziosi in chiave play off.

Da segnalare l’ottima prova di tutto il collettivo, l’attaccamento alla maglia di Ponzi che, nonostante gli impegni di lavoro e di studio, anche senza essersi allenato ha dato il proprio contributo, il positivo rientro di Bernini che ha permesso alla Virtus di avere a disposizione un po’ di centimetri sotto canestro.

Prossimo impegno casalingo venerdì 18 gennaio alle 20.30 contro la Regina del campionato CUS Parma unica compagine in grado di superare , nel girone di andata, con uno scarto superiore ai 20 punti i ragazzi della Virtus.

 

Mia Immagine

Richiedi informazioni per finanziamenti e agevolazioni

Mia Immagine

   
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: