Freccia del Brabante 2019: trionfo di Mathieu Van der Poel! L’olandese batte Julian Alaphilippe in volata. Sesto posto per Alberto Bettiol

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mathieu Van der Poel va a segno in un’altra classica del circuito Flanders Classics. Il fuoriclasse olandese, campione del mondo nel ciclocross, si impone oggi alla Freccia del Brabante, con una corsa da assoluto protagonista. Il corridore della Corendon-Circus, andato più volte all’attacco nell’ultima parte del percorso, è riuscito a battere in voltata sul traguardo di Overijse il francese Julian Alaphilippe, che aveva dato il via all’azione decisiva. Completa il podio il belga Tim Wellens. Il migliore degli italiani è invece Alberto Bettiol, che dopo il trionfo al Giro delle Fiandre, coglie un sesto posto positivo in vista del trittico delle Ardenne.

La prima parte della corsa è caratterizzata da una fuga di sette corridori: Dries De Bondt (Corendon-Circus), Frederik Backaert (Wanty-Gobert), Francesco Bongiorno (Neri Sottoli-Selle Italia-KTM), Arjen Livyns (Roompot-Charles), Edward Planckaert (Sport Vlaanderen-Baloise), Andrea Peron (Novo Nordisk) e Ludovic Robeet (Wallonie-Bruxelles). Il loro vantaggio tocca un massimo di 4’30”, ma entrati nel circuito finale il gruppo aumenta l’andatura e il gap si riduce rapidamente. A circa 65 km dalla conclusione attaccano Mikkel Honore (Deceuninck-Quick Step) e Tosh Van der Sande (Lotto Soudal). Poco dopo si muove anche Mathieu Van der Poel (Corendon-Circus), che raggiunge i due inseguitori, ma a questo punto il gruppo reagisce e annulla il tentativo. Sull’IJskelderlaan, ai -50 km, restano in quattro al comando: De Bondt, Backaert, Livyns e Planckaert, che vengono poi ripresi dal gruppo ai -32 km.

Mia Immagine

Nel giro successivo, ai -27 km, si muove Daryl Impey (Mitchelton-Scott), che prova l’azione in solitaria. A 17 km dal traguardo, sull’Hertstraat, arriva l’azione decisiva con l’attacco di Julian Alaphilippe (Deceuninck-Quick Step), seguito a ruota da Tim Wellens (Lotto Soudal). I due vanno subito a riprendere Impey e vengono poi raggiunti da Van der Poel e Michael Matthews (Sunweb). Si forma così un quintetto al comando, che guadagna rapidamente una ventina di secondi sul gruppo. Ai -11 km accelera Wellens e a farne le spese è Impey, che si stacca. I quattro corridori in testa diventano irraggiungibili per gli inseguitori e si vanno a giocare la vittoria in volata, in cui Van der Poel vince nettamente con uno sprint di grande potenza. Alle sue spalle si piazzano nell’ordine Alaphilippe, Wellens e Matthews. Il primo degli inseguitori a tagliare il traguardo è Bjorg Lambrecht (Lotto Soudal), seguito da Alberto Bettiol (EF Education First) ed Enrico Gasparotto (Dimension Data), che si piazzano rispettivamente in sesta e settima posizione.

 





 

alessandro.farina@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni